Premio di pittura Paolina Brugnatelli 2015
Premio di pittura Paolina Brugnatelli 2015
Premio di pittura Paolina Brugnatelli 2015
Premio di pittura Paolina Brugnatelli 2015
Premio di pittura Paolina Brugnatelli 2015
Premio di pittura Paolina Brugnatelli 2015
Premio di pittura Paolina Brugnatelli 2015

L’anno 2015 per la nostra Fondazione rappresenta un salto di qualità nella sua attività. Per la prima volta abbiamo allargato il nostro raggio d’azione oltre l’orizzonte nazionale con lo scopo di portare in Italia uno sguardo internazionale artistico più ampio, coinvolgendo in una serie di mostre anche l’Università di Belle Arti di Budapest accostandola al nostro partner storico, L’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano con l’importante contributo dei Prof.Franco Marrocco, direttore dell’Accademia di Brera, Prof. Stefano Pizzi docente di pittura all’Accademia di Brera e della Prof.ssa Terracciano, critica d’arte e curatrice della mostra dalla parte dell’Accademia di Brera.

La partnership vede inoltre coinvolta, oltre alle due storiche Istituzioni, anche l’impresa culturale Studio MHB di Parigi nella persona della Prof.ssa Marie B. Hennebelle nel ruolo di curatore per conto della nostra Fondazione, Il Comune di Paderno d’Adda, patrocinante città di nascita della Prof.ssa Paolina Brugnatelli, Il Prof Szurcsik Jozsef vicerettore e il Prof. Kosa Janos docente dell’Università di Belle Arti di Budapest. La mostra si svolgerà in tre tempi distinti al fine di condividere ad un più vasto pubblico possibile le informazioni relative alle nuove tendenze artistiche, promuovere l’incontro tra i giovani artisti, i semplici appassionati e i fruitori di arte di diversi paesi della Comunità Europea, moltiplicando ed ampliando la crescita professionale, o la genuina gioia degli stessi.

Le parole del Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera, pronunciate in occasione del premio 2013, risuonano ancora attualissime:

“…gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera hanno avuto l’opportunità di partecipare al Premio Brugnatelli che rappresenta una risorsa incoraggiante a determinare la ricerca pittorica di giovani che fanno della sperimentazione artistica, motivo di crescita personale e di libertà espressiva. Questa collaborazione tra la Fondazione e la nostra Accademia è preziosa per la valorizzazione dei talenti che vanno maggiormente tenuti in considerazione. Rinnoviamo quindi la nostra soddisfazione per questa proficua collaborazione e l’augurio che nel proseguire delle future edizioni, possano emergere talenti che vadano ad arricchire e stimolare il dibattito culturale.”

Prof. Franco Marrocco

Accademia di Belle Arti di Brera

Il Direttore

 


La prima mostra si è svolta all’Università di Belle Arti di Budapest tra il 14 e il 26 settembre con la partecipazione di tutte le parti coinvolte e con una grande esposizione mediatica. All’inaugurazione sono stati premiati tre giovani pittori ungheresi. Il primo premio è stato assegnato a Erményi Mátyás con l’opera “P3”, il secondo premio è stato assegnato a Végváry Gergely e alla sua opera “Ott vagyunk mar? I” e il terzo a Juhász Kinga, con la sua tecnica mista intitolata “Cím nélkül”.

La nostra Fondazione è stata onorata dell’interessamento del mondo dell’arte moderna ungherese ufficiale. Il Mücsarnok-Kunsthalle di Budapest ci ha sollecitato a coinvolgerli in futuro nelle nostre attività di divulgazione artistica.

La mostra si trasferirà poi alla Cascina Maria di Paderno d’Adda, città natale della fondatrice Paolina Brugnatelli e rimarrà aperta dal 17 al 25 ottobre con il patrocinio del Comune di Paderno d’Adda e la collaborazione competente dell’Assessore per la Cultura del Comune di Paderno d’Adda, Ass. Claudio Stella.

Infine dal 16 al 29 novembre la mostra verrà esposta all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, ospitata nella sala espositiva San Carpoforo. In occasione dell’inaugurazione, come a Budapest, si procederà alla premiazione dei giovani artisti provenienti dall’Accademia di Belle Arti di Brera. La Commissione artistica sarà formato dai docenti dell’Accademia di Brera e dai Consiglieri della Fondazione Paolina Brugnatelli, al fine di assicurare un giudizio competente.

Chiudiamo col ribadire che la missione della Fondazione Paolina Brugnatelli è profondamente sentita da tutti i nostri Consiglieri i quali cercano di portarla a termine dedicandole il massimo impegno, sentimenti e gioia. La nostra Fondazione è un’istituzione non-profit permanente al servizio della società e del suo sviluppo, che acquisisce, conserva, ricerca, comunica ed espone il patrimonio materiale e frutto dell’ingegno dell’uomo ai fini di istruzione, studio e gioia della comunità.

Skip to toolbar