Premio oftalmico Paolina Brugnatelli 2012
Premio oftalmico Paolina Brugnatelli 2012
Premio oftalmico Paolina Brugnatelli 2012

2012 – Premio oftalmico Paolina Brugnatelli

La Fondazione Paolina Brugnatelli, d’accordo agli obiettivi che si è prefissata, nell’anno 2012 ha avviato la selezione di un giovane scienziato meritevole di un premio in ambito oculistico.

Il giovane ricercatore doveva corrispondere a requisiti che dimostrassero una validità scientifica nell’attività professionale finora svolta. La Fondazione si è rivolta a diversi Istituti operanti nell’ambito oftalmico/oculistico per richiedere i curriculum di possibili candidati.

Alla nostra richiesta hanno risposto il Prof. Paolo Nucci, docente di Malattie dell’Apparato Visivo all’Università degli Studi di Milano e Direttore della Clinica Oculistica Universitaria dell’Ospedale San Giuseppe, e la Prof. Elena Piozzi, Direttore S.C. Oculistica Pediatrica dell’A.O. Ospedale Niguarda Ca’ Granda. Ambedue hanno proposto vari candidati da loro ritenuti idonei al premio.

Al fine di operare una scelta ottimale e scientificamente valida del candidato, la Fondazione ha chiesto al Prof. Eduardo Maselli, primario della Divisione di Oculistica dell’Ospedale Civile di Sondrio e del reparto Oftalmico degli Istituti Clinici Zucchi di Monza di presiedere la commissione di valutazione per promuovere, grazie alla propria esperienza di livello internazionale, un’analisi professionale dei curriculum dei candidati.

Il Prof. Maselli infatti vanta una storia professionale di tutto rispetto:

Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bari nel 1958, ed è specialista in Clinica Oculistica presso la stessa Università nel 1962.

Nel 1962 ha seguito il suo Maestro Prof. Francesco Orzalesi all’Università di Milano e nel 1968 diviene Assistente Universitario di ruolo; nello stesso anno prende la Libera Docenza in Clinica Oculistica presso l’Università di Milano.

Arriva in Valtellina 36 anni fa, nel 1971 è infatti Primario della Divisione di Oculistica dell’Ospedale Civile di Sondrio fino al 1997. Da tale anno esercita la libera professione presso gli Istituti Clinici Zucchi di Monza interessandosi soprattutto di oftalmochirurgia infantile.

Negli ultimi anni si è dedicato soprattutto alla oftalmochirurgia pediatrica, in particolare alla chirurgia del glaucoma e della cataratta congenita e dello strabismo.

Sulla chirurgia del glaucoma nel 1975 ha messo a punto una particolare tecnica chirurgica, la Diatermotrabeculotomia ab externo, tecnica presentata in Congressi dell’American Academy e della ESCRS a Praga, Orlando, Lisbona, Londra ecc. e in numerose pubblicazioni.

Nel 1988 è stato fra i primi chirurghi in Italia ad eseguire l’impianto di lente intraoculare nei casi di cataratta congenita nei neonati. Ha partecipato e organizzato numerosi convegni su tale tema .

Nel campo dello strabismo ha seguito le teorie sulla sagittalizzazione degli obliqui dello strabologo belga Prof. Marc Gobin, operando centinaia di casi e pubblicando numerosi lavori in merito.

È socio della Società Oftalmologica Italiana, della Società Italiana di Oftalmologia Pediatrica, dell’American Academy of Ophthalmology dal 1986, della European Society of Cataract and Refractive Surgeons e della Società Europea del Glaucoma, nonchè titolare di numerosi premi.

Il Prof. Maselli ha aderito all’evento con grande entusiasmo e ha consentito alla Fondazione di assumere una decisione ineccepibile da tutti i punti di vista.


Prof. Maselli

Prof Maselli Eduardo Fondazione Paolina Brugnatelli 2012Maselli Eduardo è nato a Foggia il 25 maggio 1934, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bari nel 1958, specialista in Clinica Oculistica presso la stessa Università nel 1962.

Nel 1962 ha seguito il suo Maestro Prof. Francesco Orzalesi alla Università di Milano e nel 1968 diviene Assistente Universitario di ruolo; nello stesso anno prende la Libera Docenza in Clinica Oculistica presso l’Università di Milano.

Arriva in Valtellina 36 anni fa, nel 1971 è infatti Primario della Divisione di Oculistica dell’Ospedale Civile di Sondrio fino al 1997. Da tale anno esercita la libera professione presso gli Istituti Clinici Zucchi di Monza interessandosi soprattutto di oftalmochirurgia infantile.

Negli anni ottanta , con i Padri Comboniani, ha organizzato un safari medico nella savana del nord Zaire (attuale Congo) operando e visitando centinaia di malati.

Negli ultimi anni si è dedicato soprattutto alla oftalmochirurgia pediatrica, in particolare alla chirurgia del glaucoma e della cataratta congenita e dello strabismo.

Progetti:

“Identification of new genes responsible for Primary Congenital Glaucoma” (Dr. Luca Barone)
“Utilizzo del sistema di imaging “tomografia a coerenza ottica” (OCT) nella gestione e nel monitoraggio dei pazienti pediatrici con cataratta congenita” (Dr. Matteo Sacchi e Dr. Paolo Nucci)
“Genetic Characterization of Albinism Phenotype” (Dr.ssa Lucia Mauri)

Vincitore del Premio e verdetto finale

Il vincitore del premio Paolina Brugnatelli 2012 è risutata essere la Dr.ssa Lucia Mauri, con la seguente motivazione da parte del Prof. Eduardo Maselli…

Skip to toolbar